Vigilanza bancaria – Anacredit – Istruzioni ai soggetti segnalanti

Il documento pubblicato da Banca d’Italia fornisce una serie di informazioni per gli intermediari segnalanti riguardo alla piattaforma per la raccolta delle informazioni Anacredit, quale sistema informatico progettato per offrire un supporto alle attività di predisposizione e trasmissione delle segnalazioni granulari sul credito, di cui alla Rilevazione AnaCredit prevista dalla Circolare della Banca d’Italia n. 297 del 16 maggio 2017.

In particolare, il documento stabilisce che per accedere al servizio di invio dei messaggi AnaCredit è previsto l’accreditamento verso la Banca d’Italia da parte degli intermediari segnalanti. Gli intermediari già coinvolti nel progetto di nuova interfaccia applicativa (A2A) per lo scambio via internet dei flussi di Anagrafe soggetti (AS) e Centrale Rischi (CR), possono utilizzare le stesse utenze (e quindi certificati digitali), sia in ambiente di collaudo che di produzione, valide per le segnalazioni CR sulla nuova interfaccia A2A via Internet. Tutti gli intermediari sprovvisti della sopra citata utenza potranno accreditarsi tramite la procedura descritta nel manuale “Accreditamento al servizio di trasferimento dati e gestione delle credenziali application to application (A2A)”, disponibile sul sito della Banca d’Italia. In questo caso la procedura, sia per l’ambiente di produzione che di collaudo, richiede di dotarsi di una specifica credenziale applicativa. Per completare l’accreditamento andrà poi inviato l’apposito modulo all’indirizzo di posta elettronica certificata res@pec.bancaditalia.it.

 

Il documento completo,  Rilevazione dei dati granulari sul credito – Informazioni inerenti l’utilizzo della piattaforma AnaCredit,  è consultabile sul sito di Banca d’Italia.