Indicazioni per la realizzazione delle segnalazioni di vigilanza da parte delle istituzioni creditizie e finanziarie (Circolare banca d’Italia n.154)

Banca d’Italia ha pubblicato l’aggiornamento della circolare contenente le indicazioni per la realizzazione delle segnalazioni di vigilanza da parte delle istituzioni creditizie e finanziarie.

Il documento oltre che introdurre nuove modifiche alla disciplina va a modificare i preesistenti schemi di segnalazione. Quanto introdotto dall’aggiornamento risulterà vincolante a partire dal 1 gennaio 2018 per tutti i gruppi il cui bilancio sia concluso entro il 31 dicembre 2017, in caso contrario trova applicazione il 65° aggiornamento fino alla chiusura del bilancio riferito al corrente esercizio.

L’aggiornamento diffuso da Banca d’Italia, provvede ad modificare la disciplina preesistente introducendo alcune novità inerenti l’ambito di applicazione delle normativa stessa. Con questa Banca d’Italia in particolare va ad inglobare, tra i soggetti ai quali si applica l’obbligo di segnalazione delle prestazioni di servizi di pagamento ovvero emissione di moneta elettronica, agli istituti di pagamento e agli istituti di moneta elettronica comunitari che operino, anche mediante succursali o soggetti convenzionati ovvero reti, all’interno del territorio italiano.