Antiriciclaggio – Oneri informativi per imprese con sede legale in UE

Lettera al mercato IVASS 12 Luglio 2017

L’Ivass, in tema di antiriciclaggio, ha pubblicato una lettera al mercato indirizzata a tutte le imprese aventi sede legale all’interno di uno stato membro o aderente allo Spazio Economico Europeo. All’interno vengono fornite indicazioni circa le modalità di espletamento degli oneri informativi.

La lettera dell’Ivass fornisce indicazioni circa la compilazione del foglio elettronico contenente le informazioni da trasmettere all’Ivas inerenti a:

  • le informazioni sull’assetto della funzione Antiriciclaggio e sull’attività di formazione;
  • il volume dei premi emessi, distinti per prodotto, per classe di rischio dei clienti, livello di adeguata verifica svolta e canale distributivo utilizzato;
  • le somme liquidate;
  • i risultati dell’attività di gestione e controllo svolta dall’impresa;
  • la scomposizione dei premi emessi per singolo intermediario;
  • gli esiti del processo di autovalutazione.

Le informazioni dovranno essere trasmesse, entro il 28 del corrente mese, tramite il foglio elettronico allegato alla lettera all’indirizzo dell’Ivass.

Oneri informativi dell’Intermediazione assicurativa per le informazioni statistiche

Istruzione operative per la raccolta delle informazioni riguardanti il referente unico per la comunicazione delle informazioni statistiche all’IVASS di cui all’art 5 del Regolamento Ivass n. 36 del 28 Febbraio 2017

L’Ivass ha provveduto a pubblicare le istruzioni per le comunicazioni relative al referente unico statistico così come stabilito all’interno del regolamento IVASS  n. 36 del 28 Febbraio 2017 che dispone la politica delle informazioni statistiche. In particolare viene stabilito che:

  • la nomina o la sostituzione del referente unico per la comunicazione delle informazioni statistiche all’IVASS, sono comunicate all’IVASS entro 15 giorni dall’approvazione;
  • le imprese nazionali e le rappresentanze in Italia di imprese con sede legale in uno Stato estero, ammesse ad operare in Italia in regime di stabilimento, comunicano all’IVASS la nomina o la sostituzione del  referente unico e la modifica di ogni elemento informativo richiesto relativo  a tale referente, esclusivamente in formato elettronico, secondo le istruzioni tecniche fornite dall’IVASS, rese disponibili sul sito dell’Istituto.