Vigilanza bancaria e finanziaria – Arbitro Bancario Finanziario – Revisione del funzionamento


Banca d’Italia ha posto in pubblica consultazione una proposta di modifica della Delibera del Comitato Interministeriale per il Credito ed il Risparmio n. 275 del 29 luglio 2008 e di revisione della disciplina dell’Arbitro Bancario Finanziario (ABF), contenuta nelle disposizioni della Banca d’Italia del 18 giugno 2009.

In particolare, il documento che si sottopone a consultazione è volto a introdurre modifiche e integrazioni alla disciplina sul funzionamento dell’Arbitro Bancario Finanziario (ABF), contenuta nella Delibera CICR n. 275 del 29 luglio 2008 e nelle Disposizioni della Banca d’Italia del 18 giugno 2009. Gli interventi proposti si concentrano su aspetti procedurali e di organizzazione interna dell’Arbitro che non hanno un impatto diretto sulle modalità con cui l’utenza si avvale dell’ABF. Questi interventi potranno comunque avere effetti positivi per la clientela bancaria e finanziaria in termini di migliore gestione del contenzioso e riduzione dei tempi di risposta. Poche innovazioni, fra quelle sottoposte a consultazione, interessano direttamente la clientela; tra queste si segnala la rideterminazione della competenza dell’ABF nel tempo.

 

Modifiche alle disposizioni sull’Arbitro Bancario Finanziario – Banca d’Italia
Proposta di Delibera del Comitato Interministeriale per il Credito ed il Risparmio – Banca d’Italia